Fulano, Beltrano e Sicrano

Avete mai sentito i vocaboli Fulano, Beltrano e Sicrano? Vi vengono in menti dei termini simili nella lingua italiana? Avete risposto “Tizio, Caio e Sempronio”? Corretto! I suddetti termini sono pronomi di trattamento che indicano un soggetto sconosciuto. Queste forme, di origini diverse, servono a designare una persona la quale non si ha intenzione di nominare o il cui nome non siContinuar lendo “Fulano, Beltrano e Sicrano”

Sentir saudades: che cosa significa esattamente?

Da quando ho iniziato a studiare lingue (adesso il tedesco!), ho sempre sentito dire che “saudade” figura tra i principali vocaboli al mondo ai quali è difficile trovare una traduzione perfetta e univoca. Secondo una votazione realizzata da un’agenzia di traduzione londinese anni fa, il suddetto vocabolo occuperebbe il 7° posto della lista. (crediti: web) MaContinuar lendo “Sentir saudades: che cosa significa esattamente?”

I rapporti interpersonali in Brasile

Ciao ragazzi! Oggi paleremo delle abitudini e dei rapporti interpersonali tipici del popolo brasiliano, che, tra l’altro, non sono poi tanto diversi da quelli italiani. In tutto il mondo, quando due persone si trovano o sono presentate, si salutano: i giapponesi fanno un inchino, i russi si baciano sulla guancia, gli occidentali, in genere, siContinuar lendo “I rapporti interpersonali in Brasile”

Il Bumba-meu-boi

Ciao ragazzi! Oggi parleremo di una danza popolare tipica del Nord-Est del Brasile chiamata Bumba-meu-boi, che rappresenta uno dei più importanti tratti culturali del paese. La danza è sorta nel XVIII secolo come una forma di critica alle condizioni sociali dei neri e degli indios. Il Bumba-meu-boi combina elementi tipici della commedia, dramma, satira e tragedia, cheContinuar lendo “Il Bumba-meu-boi”

La leggenda del Saci-Pererê

(Crediti dell’immagine: Diário do Nordeste) Avete mai sentito parlare della leggenda del Saci-Pererê? Questo personaggio del folklore brasiliano – originario nel sud del Brasile e poi diffusosi in tutto il paese -, è, senza dubbio, il più popolare di tutti. É un ragazzino di colore, malizioso e giocoso, le cui caratteristiche principali sono: fumare laContinuar lendo “La leggenda del Saci-Pererê”

La pronuncia del portoghese brasiliano: casi speciali

Ciao ragazzi! Come abbiamo visto nel post sull’alfabeto, la lingua portoghese ha 26 lettere (consonanti + vocali) anche se ci sono altre realizzazioni grafiche, come per esempio: la Ç (“C” con cediglia), che è una lettera composita, cioè, C + il segnale diacritico a forma di uncino (,); i digrammi  rr (doppia erre), ss (doppia esse), chContinuar lendo “La pronuncia del portoghese brasiliano: casi speciali”

La lingua portoghese nel mondo: i primi approcci

Il portoghese è una lingua neolatina – o romanica-, cioè derivata dall’evoluzione del latino volgare (lat. sermus cotidianus), parlato dalle classi più popolari della società all’epoca dell’Impero Romano. Attualmente ha un potenziale economico e turistico che lo colloca tra le principali lingue straniere più parlate insieme all’inglese e allo spagnolo. Secondo le ultime statistiche rilasciate dal Parlamento Europeo,Continuar lendo “La lingua portoghese nel mondo: i primi approcci”